dionaea muscipula

Come curare la Dionaea Muscipula

La Dionaea Muscipula detta anche Venere Acchiappamosche è una pianta carnivora che si nutre di insetti.

Per coltivarla al meglio è opportuno che il substrato sia composto al 50% da torba acida di sfagno e 50% da perlite espansa. Il substrato così composto in estate deve restare immerso in acqua fino a metà del vaso circa, in inverno è possibile diminuire l’altezza del ristagno d’acqua, l’importante è che il substrato non si asciughi mai. Utilizzare un sottovaso alto.

L’acqua deve essere necessariamente esente da sali disciolti o altri additivi, pertanto utilizzare esclusivamente acqua piovana, distillata o ricavata con impianto a osmosi. Da evitare in ogni modo l’acqua del rubinetto, il cui uso porterà la pianta ad un rapido deperimento fino alla morte.
Mai e poi mai concimare.

Esposizione: in pieno sole tutto l’anno. Può restare all’aperto anche in inverno avendo l’accortezza di lasciare il substrato solo umido senza ristagno d’acqua.

Alcune indicazioni utili:

  1. non sollecitare inutilmente la chiusura delle trappole: richiede molta energia per la pianta che impiega 24-48 ore a riaprire la trappola e le provoca stress
    Se sollecitata inutilmente più volte, la trappola diventerà nera e morirà.
  2. La pianta ricava a parte maggiore dell’energia necessaria al proprio ciclo vitale dal sole. La cattura degli insetti è senz’altro importante ma in misura minore. 2-3 catture di insetti di dimensioni adeguate sono sufficienti a fornire alla pianta le proteine necessarie per tutta la stagione.

Latest posts by magicmax (see all)