Gypsophila cerastioides
Seguici:

Ho cercato molto in rete per capire la varietà. Ma del tutto non l’ho capita. Azzardo Gypsophila cerastioides.

Fiore della nebbia, Velo di sposa, Gypsophila cerastioides sono i nomi con cui la chiamiamo piu di frequente

Cresce bene nel roccioso e meglio non esagerare con le annaffiature. Avrebbe bisogno di un paio di ore di sole al giorno, ma come tutte le mie piantine deve adattarsi all’ombra perenne.

Di certo i miei fiori non saranno portentosi, ora l’ho travasata in un terreno leggero in un vaso rettangolare lungo, il mio intento è quella di farla propagare.

Ma senza sole il tutto risulta complicato. la Gypsophila cerastioides non si ammala facilmente, resta che il ristagno fa ammalare anche noi.

Nell’ultimo attacco di afidi che hanno colpite le violette del pensiero, la piantina non ha risentito di malattia, resta che è stata comunque sottoposta al trattamento sistematico anti-funghicida.

Ora la Gypsophila cerastioides è  posizionata in modo che alcuni raggi di sole la colpiscono alla mattina presto.

Aggiornerò eventuali progressi. Concimazione a fiorito ogni 15 giorni.

9 maggio 2015

una prima fioritura. Trapiantato nel roccioso a settembre del 2014, sole alla mattina ombra al pomeriggio poca acqua. Molto soddisfatta.

Ora il sole non è piu’ un problema.

 

 

Seguici: